Parcellazione.it




Adempimenti contabili
e fiscali dei professionisti

-Menu-

Perché parcellazione.it?

professionista pensanteCapire in modo pieno ed esauriente i numerosi e differenziati adempimenti fiscali a cui sono obbligati i professionisti e gli artisti costituisce spesso una prova che gli stessi non si sentono in grado di affrontare. Per ovviare a questa situazione, pertanto, la maggior parte di loro decidono di affidarsi a terzi soggetti, commercialisti, ragionieri, consulenti tributari, per la predisposizione e l'adempimento anche di obblighi semplici e ordinari, spesso, sopportando una spesa non indifferente.

I professionisti, anche grazie ad Internet, non sono soltanto fruitori passivi della materia fiscale, del "tanto ci pensa il commercialista", ma vogliono essere parte attiva delle loro scelte e decisioni tributarie e contabili. Come predisporre in modo corretto la fattura del professionista, come conoscere,al pari del proprio consulente e magari sconfessarlo se sbaglia, se una spesa è deducibile e se sì in quale percentuale, sapere con anticipo gli obblighi dichiarativi fiscali, adesso, grazie a parcellazione.it, è possibile.

Il sito è dedicato principalmente:

  1. alla fattura del professionista,
  2. alla contabilità dei liberi professionisti,
  3. alla determinazione del reddito di lavoro autonomo che il professionista deve dichiarare all'atto della presentazione della dichiarazione dei redditi.

In conseguenza delle numerose modifiche che hanno interessato il reddito di lavoro autonomo e le operazioni IVA effettuate dai professionisti, è naturale che si avverta la necessità di avere un punto di riferimento al regime fiscale applicabile a fronte di un quadro normativo di riferimento così articolato.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un profondo cambiamento della disciplina fiscale contenuta nell'articolo 54 del TUIR, relativa alla determinazione del reddito derivante dall'esercizio abituale di arti e professioni, nonché in tema di IVA delle prestazioni rese da professionisti ed artisti.

Solo per citare alcuni esempi eclatanti:

  1. l'introduzione della rilevanza fiscale di plusvalenze e minusvalenze,
  2. per gli immobili il riconoscimento della deducibilità di quote di ammortamento fino ad una certa data nonché dei canoni di leasing,
  3. la modifica dei criteri di deducibilità delle spese di manutenzione, ristrutturazione ed ammodernamento degli stessi;
  4. i proventi scaturenti dalla cessione della clientela o di elementi immateriali comunque riferibili all'attività artistica o professionale,
  5. le disposizioni in materia di spese telefoniche,
  6. le disposizioni in materia di spese relative ai mezzi di trasporto che, tra l'altro, hanno subito una penalizzante modifica a decorrere dal periodo d'imposta 2013,
  7. la particolare disciplina delle spese di vitto ed alloggio anticipate dal committente per conto del professionista,
  8. l'introduzione del nuovo regime dei minimi,
  9. le disposizioni in materia di prestazioni di servizi intracomunitarie ecc.

Le incertezze applicative che derivano dalla disciplina IVA e imposte dirette per i professionisti e gli artisti sono di fatto così numerose che hanno reso non solo utile ma indispensabile l'attivazione, l'aggiornamento anche in fatto di visualizzazione di questa guida online sulla materia.

In evidenza: obbligo POS

Dal prossimo 30 giugno i clienti degli studi professionali potranno pagare gli importi superiori a 30 euro tramite il terminale Pos. La Circolare n.12/2014 della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro esamina le novità apportate dalla normativa, illustrando le tipologie di Pos e i costi di installazione, ma facendo al tempo stesso notare che l'inesistenza di una sanzione per il mancato possesso del dispositivo non implica l'obbligo per i professionisti.

Layout

Parcellazione.it ha deciso di rinnovarsi, cambiando il look del proprio layout in modo da rispondere meglio alle esigenze degli utenti che utilizzano sempre più spesso smartphone e tablet per la navigazione su Internet. Per questo motivo il layout che abbiamo scelto è stato rivisitato e migliorato rispetto all'originaria struttura, si tratta di un miglioramento in quanto già con la precedente versione il sito era utilizzabile e visibile anche con qualsiasi dispositivo.

Menu

Anche il menu da cui è possibile arrivare alle singole pagine del sito è stato rivisto e compare in menu iconun quadratino in alto a sinistra del layout, questo menu è utilizzabile meglio con i dispositivi mobili mentre con quelli fissi è semplice da aprire e da chiudere. In ogni caso il sito possiede una migliore usabilità con browser più moderni come Firefox o Chrome piuttosto che con Internet Explorer che comincia forse a sentire il peso degli anni, rispetto alle nuove tecnologie che compaiono quasi ogni giorno sulla Rete. Lo stesso menu appare solo con due righe piuttosto che con una sequenza di righe bianco e nere con la versione IE 8.

Sezioni

Il sito parcellazione.it è diviso in cinque macro sezioni principali, che trattano in primo luogo della contabilità e della fatturazione dei professionisti, poi la sezione in cui sono spiegate le tematiche dell'IVA e dell'IRPEF con relative dichiarazioni e comunicazioni, nonché la sezione dedicata all'Irap. Sezioni minori sono espressive delle tematiche delle prestazioni occasionali, degli studi associati, delle società tra professionisti, dell'INPS per i contributi previdenziali della gestione separata ed altre che sono allo studio.

Inizio

Il sito parcellazione.it è stato riattivato prima di quanto previsto ma è ancora in fase di manutenzione ed aggiornamento.

Corsi

Una sezione di questo sito sarà dedicata ai corsi di formazione in tema di contabilità dei professionisti e del reddito di lavoro autonomo, con lo scopo di educare gli stessi professionisti alla migliore conoscenza della materia.

Top