FAQ per i liberi professionisti


Nel sito una sezione dedicata alle Frequently Asked Questions, meglio conosciute con la sigla FAQ, che sono letteralmente le "domande poste frequentemente"; più esattamente sono una serie di risposte stilate direttamente dall'autore, in risposta alle domande che gli vengono poste, o che ritiene gli verrebbero poste, più frequentemente dagli utilizzatori di un certo servizio.

Sono proposti molti quesiti in tema di fatturazione elettronica professionisti nonchè in tema di fatture elettroniche di spese e costi relativi alla gestione di un'attività professionale. Sono proposti anche quesiti con la relativa risposta sulla deducibilità di costi e spese che quotidianamente il professionista o l'artista devono sostenere nell'espletamento della propria attività. Anche i professionisti che hanno aderito al regime contabile forfettario potranno trovare risposte e chiarimenti in merito a tale regime particolare.

La Fattura elettronica va verso la proroga fino al 31 dicembre 2024, e con possibilità di includere nella platea dei soggetti obbligati anche i soggetti forfettari.
Lo si legge nella proposta di decisione di esecuzione della Commissione Europea, pubblicata il 5 novembre 2021.

La strada per ampliare l’ambito applicativo dell’e-fattura è in discesa, e la richiesta di autorizzazione inviata nel mese di marzo dall'Italia attende ora solo il via libera definitivo da parte del Consiglio Europeo.

Gli effetti in termini di recupero del gettito IVA, contrasto a frodi ed evasione e semplificazione fiscale sono le motivazioni evidenziate dall'Italia, che punta ora ad estendere l'obbligo anche alle piccole e medie imprese e ai professionisti.



■ FAQ in tema di fatturazione elettronica ciclo attivo

■ FAQ in tema di fatturazione elettronica ciclo passivo

■ FAQ in tema di spese e costi

■ FAQ in tema di regime forfetario

Attenzione
Le interpretazioni e i commenti alla normativa presenti in queste pagine sono state formulate attenendosi alle leggi vigenti all'epoca dell'inserimento nel sito stesso. Pertanto si consiglia di verificare se successivamente sono state emanate norme o disposizioni ministeriali che hanno modificato il trattamento tributario dell'oggetto dell'argomento riportato nel sito. La responsabilità di conformarsi alle indicazioni fornite è interamente lasciata all'utente che in nessun caso potrà rivalersi nei confronti del gestore del presente sito.